Archivio mensile:novembre 2012

“Cose” di Taninga!

Standard

Ciao carissimi,
eccoci a raccontarvi di noi!
Sicuramente gli argomenti principali di questo articolo saranno: la dissenteria di Ismaele e il suo compleanno (che ricorderemo per tutta la vita!).

Ma prima di passare a questo vi diciamo che stiamo bene (Ismaele ha la febbre, ma non è malaria, quindi sta bene!!!), che stiamo intessendo piano piano relazioni più solide e questo ci prepara ai due mesi che passeremo senza la famiglia Cresti! Ebbene si, loro torneranno in vacanza in Italia e noi staremo qui… ad aspettarli!!! AhAhAhAhAh, ci sembra difficile stare senza di loro, ma sarà sicuramente un’esperienza importante per lanciarci sempre di più in questa grande famiglia Mozambicana! Al loro ritorno ci troveranno sicuramente più forti e più sicuri! (preparatevi Giulia e Luca!!!)

Dissenteria (è diarrea, per capirsi meglio) di Ismaele:
è da 1 mese e 9 giorni che continua con la diarrea, quindi ora capite perché merita un articolo!
Lui, nonostante tutto, sta bene, gioca tranquillo e questo ci tiene su di morale! Abbiamo iniziato le analisi (rotavirus e intolleranza al lattosio) e sono tutti negativi, adesso rimane la celiachia che dovremmo avere i risultati in questi giorni e poi… boh! A dire il vero ora sembra aver preso anche un virus, perché ha dei sintomi uguali a Stefanino ed Emilia, ma nella sua condizione si è mischiato tutto e non ci si capisce più niente… Ora ci si è messa anche la febbre…
Beh, non posso negare che tutta questa situazione ci ha creato un po’ di ansia e stress, e i continui viaggi a Maputo (2 ore), hanno sicuramente contribuito.
Siamo fiduciosi, passerà tutto!

Compleanno di Ismaele:
La mattina chiedo a Fabio di prendermi le uova nel pollaio e con grande sorpresa le galline non avevano fatto l’uovo, quindi va a comprarle qui vicino. Inizio a fare la torta e la crema e le uova erano sfatte, nel senso che il rosso non era unito e compatto (qualcuno sa dirmi cosa vuol dire?), non avevo molta scelta, le ho usate comunque!
Metto in forno la prima torta e… non lievita bene! Metto in forno la seconda e intanto facevo la crema, quando sono venute due donne che parlavano solo Changana. Io esco con il vocabolario e mentre parlavano velocissimo (erano incavolate “nere”!!!!), io cercavo di decifrare qualche parola e cercare il significato… impossibile! Ovviamente intanto la torta si era un po’ bruciata e la crema era impazzita! Pazienza, cerco di rimediare tutto e più o meno ci riesco… Monto la panna (monto?????), chiaramente non ne aveva voglia e si è formato il burro, buono, ma burro! Aiutoooooo
Non mi arrendo e faccio la pasta di zucchero, per fortuna viene bene, ma quando vado a stenderla mi si spacca, faceva troppo caldo e c’era vento, quindi me la seccava senza che me ne accorgessi, anche qui non mi arrendo e con molta fatica la torta esce (ovviamente non come la volevo io!!!). Intanto era sera e la luce se ne era andata!
Tornano Giulia e Luca con i bimbi da Maputo giusto in tempo che iniziasse un temporale… Io avevo dimenticato lo stendino fuori e chiedo a Fabio di prendermelo, dal vento che c’era non teneva aperta la porta. Fabio non fa in tempo a farmi notare i lampi che c’erano che sentiamo dei rumori assordanti sopra il nostro tetto, noi cominciamo a correre (verso dove? Boh!) e ad urlare dalla paura quando ci accorgiamo che in cucina e in sala si era rotto il tetto e ci stava allagando casa! Io presa da un attacco di panico ero ingestibile (mi ha raccontato dopo Fabio!!!). Siamo andati a casa di Giulia e Luca dove abbiamo provato a “festeggiare”, ma fino a che non è passato il temporale, l’aria era al quanto tesa. Ismaele non è riuscito a gioire nemmeno alla vista della sua biciclettina, che avevamo preso come regalo!
Pensavamo che fosse stato un fulmine, invece, la mattina appena svegli (ci hanno ospitato Giulia e Luca!) ci siamo resi conto che era un tronco di un albero che spezzatosi è volato sul nostro tetto, ha attraversato la casa per cadere dalla parte opposta.
Ovviamente ci tranquillizza, perché l’idea del fulmine era veramente spaventosa! Ieri abbiamo finito di potare tutti gli alberi che danno sulla casa,e oggi abbiamo sgomberato tutto il cortile che era diventato una foresta, così possiamo stare tranquilli!
Il giorno dopo Fabio e Luca hanno riparato (in modo eccellente, direi!!) il tetto.
Che ne dite, forse le galline non avevano fatto l’uovo per farmi capire che non era la giornata giusta??? non ho saputo cogliere i segni! ahahahah
Pubblicheremo anche delle foto!

In tutto questo, però, noi possiamo aver avuto paura, ma non ce la sentiamo di lamentarci, perché c’è chi ha perso tutta la casa quella notte e ha dormito fuori. Quindi la nostra preghiera è andata e va a loro.

Con questo blog condividiamo delle avventure con voi, perché possiate accompagnarci e sentirci vicini, ma anche noi vogliamo sapere di voi per sentirci ancora più uniti nonostante l’enorme distanza che ci separa, quindi SCRIVETECI!!!

Un abbraccio fraterno e pieno di affetto a tutti, alle prossime notizie!

Atè amanhã
i100inrete

Annunci